AUTOSTRADE PER L’ITALIA, LIGURIA: DA SABATO 4 LUGLIO AMPLIATE ESENZIONI TOTALI DAL PEDAGGIO. 150 KM COMPLETAMENTE ESENTI

AUTOSTRADE PER L’ITALIA, LIGURIA: DA SABATO 4 LUGLIO AMPLIATE ESENZIONI TOTALI DAL PEDAGGIO. 150 KM COMPLETAMENTE ESENTI

DA SABATO 4 LUGLIO AMPLIATE ESENZIONI TOTALI DAL PEDAGGIO. 150 KM COMPLETAMENTE ESENTI

Genova, venerdì 3 luglio 2020 – Autostrade per l’Italia, dati i rilevanti disagi sulle tratte liguri generati dalla concentrazione di attività di ispezione e manutenzione delle gallerie – necessaria per ottemperare alle prescrizioni del MIT di fine maggio – ha stabilito da oggi un’ulteriore estensione delle esenzioni tariffarie rispetto a quelle già in essere dallo scorso 2 giugno.

Oltre alle gratuità già attive per il traffico locale sulla rete ligure, da sabato 4 luglio entreranno in vigore anche le seguenti agevolazioni, valide per tutti i veicoli, indipendentemente dalla provenienza, che percorrono i seguenti tratti in entrambe le direzioni:

1. Esenzione totale dei tratti dell’A12 e dell’A7 da Lavagna a Genova Ovest a Vignole Borbera.
2. Esenzione totale del tratto dell’A10 da Varazze a Genova Aeroporto.
3. Esenzione totale del tratto dell’A26 da Ovada all’allacciamento con l’A10.

Attraverso questo ampliamento, oltre al traffico locale, le esenzioni interesseranno anche gli automobilisti e i mezzi pesanti provenienti da fuori regione. Complessivamente i km di autostrada per il quali non viene richiesto il pagamento del pedaggio sono circa 150. Le esenzioni, attuate in accordo con il MIT e la Regione Liguria, resteranno in vigore fino a quando permarranno condizioni di rilevante disagio sulla rete ligure a causa delle prescrizioni ministeriali a cui ASPI deve ottemperare.

In relazione alla decisione di ampliare l’esenzione totale del pedaggio su numerose tratte liguri per tutti i veicoli, indipendentemente dalla provenienza o destinazione, solo per la giornata di domani, sabato 4 luglio, tale esenzione sarà riconosciuta a seguito di richiesta di rimborso da inviare alla casella di posta elettronica info@autostrade.it.

Gli utenti che pagano tramite contanti dovranno richiedere la ricevuta al momento del pagamento e allegarla alla richiesta di rimborso indicando il numero di targa del veicolo. Per gli utenti Telepass o carte sarà sufficiente comunicare il numero del titolo. Il rimborso sarà celermente disposto tramite bonifico bancario.

Tale procedura, come detto limitata alla sola giornata di sabato, è necessaria per consentire l’allineamento di tutte le banche dati delle diverse concessionarie autostradali alle nuove esenzioni, rendendo così automatica, a partire dalla mezzanotte di sabato, la detrazione del pedaggio delle tratte esenti già all’atto del pagamento, sia per contanti che in modalità automatica.

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite i collegamenti “My Way” in onda su Sky Meteo24 (canale 502 Sky), su Sky TG24 (canali 100 e 500 Sky e canale 50 del digitale terrestre), su La7 e La7d (canale 7 e 29 del digitale terrestre), sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. La programmazione e gli aggiornamenti dei lavori nelle gallerie liguri sono disponibili sul canale Telegram “Autostrade per l’Italia – Liguria”. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.

A14: PUBBLICATI I CRITERI PER RICHIEDERE IL RIMBORSO DEL PEDAGGIO IN CASO DI CODE SIGNIFICATIVE PER I RESTRINGIMENTI PRESENTI NEI TRATTI ABRUZZESI E MARCHIGIANI IN DIREZIONE NORD.

A14: PUBBLICATI I CRITERI PER RICHIEDERE IL RIMBORSO DEL PEDAGGIO IN CASO DI CODE SIGNIFICATIVE PER I RESTRINGIMENTI PRESENTI NEI TRATTI ABRUZZESI E MARCHIGIANI IN DIREZIONE NORD.

PUBBLICATI I CRITERI PER RICHIEDERE IL RIMBORSO DEL PEDAGGIO IN CASO DI CODE SIGNIFICATIVE PER I RESTRINGIMENTI PRESENTI NEI TRATTI ABRUZZESI E MARCHIGIANI IN DIREZIONE NORD.

Roma 5 gennaio 2020 – Autostrade per l’Italia comunica che sono stati definiti e pubblicati online sul sito www.autostrade.it i criteri secondo cui potranno richiedere il rimborso del pedaggio gli utenti che durante le giornate del 5, 6 e 7 gennaio dovessero subire ritardi significativi nei tempi di viaggio lungo le tratte della A14 oggetto di provvedimento da parte dell’Autorità Giudiziaria.

In particolare, è possibile presentare la richiesta per i transiti avvenuti tra le ore 12 di domenica 5 gennaio e le ore 10 di martedì 7 gennaio. Il rimborso sarà riferito al pedaggio corrisposto per la porzione di tratta percorsa tra Vasto Nord e Porto S. Elpidio verso Ancona e pari al 100% dell’importo se la velocità media registrata dai sensori presenti su strada risulterà inferiore ai 50 km/h nella fasce orarie in cui è avvenuto il transito o del 50% se inferiore a 60 km/h.
Tali soglie sono state fissate in considerazione delle velocità medie registrate nei giorni omologhi di anni precedenti in assenza di restringimenti per lavori, risultate pari a circa 70 km/h.
La richiesta di rimborso potrà essere inviata alla casella di posta elettronica info@autostrade.it.

Gli utenti che pagano tramite contanti sono invitati a richiedere la ricevuta al momento del pagamento da allegare alla richiesta di rimborso in cui indicare anche il numero di targa del veicolo. Per coloro che usano Telepass o carte sarà sufficiente comunicare il numero del titolo.

Il rimborso verrà disposto tramite bonifico bancario.

ASPI, A14: PROROGATO ALLA MEZZANOTTE DI MARTEDÌ 7 GENNAIO IL PERIODO PER IL QUALE CHIEDERE IL RIMBORSO DEL PEDAGGIO IN CASO DI SIGNIFICATIVI INCOLONNAMENTI. CODE TRA PESCARA SUD E PESCARA NORD IN DIREZIONE DI ANCONA.

PROROGATO ALLA MEZZANOTTE DI MARTEDÌ 7 GENNAIO IL PERIODO PER IL QUALE CHIEDERE IL RIMBORSO DEL PEDAGGIO IN CASO DI SIGNIFICATIVI INCOLONNAMENTI. CODE TRA PESCARA SUD E PESCARA NORD IN DIREZIONE DI ANCONA.

Roma, 7 gennaio 2020 – Nella giornata di oggi sull’autostrada A14, nelle tratte interessate dalle limitazioni disposte dall’Autorità Giudiziaria, si registrano volumi di traffico ancora considerevoli per il prolungamento della fase di rientri dalle festività natalizie. Data la situazione, Autostrade per l’Italia ha deciso di prolungare fino alla mezzanotte di oggi il periodo per il quale è possibile chiedere il rimborso del pedaggio, sulla base dei criteri pubblicati sul sito www.autostrade.it.
La richiesta di rimborso va inviata alla casella di posta elettronica info@autostrade.it. Gli utenti che pagano tramite contanti al momento del pagamento sono invitati a richiedere la ricevuta, da allegare alla richiesta di rimborso, nella quale indicare il numero di targa del veicolo. Per coloro che usano Telepass o carte è sufficiente comunicare il numero del titolo. Il rimborso verrà disposto tramite bonifico bancario.

Dal punto di vista della viabilità, sulla A14 Bologna – Taranto si registrano al momento 16 km di coda tra Pescara Sud e Pescara Nord, in direzione di Ancona.
Il divieto di transito disposto sul viadotto Cerrano per i mezzi con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate (inclusi gli autobus) determina l’obbligo di uscita a Pescara Nord per tale categoria di veicoli, con ripercussioni in carreggiata. Si invitano pertanto gli autotrasportatori in transito lungo la tratta a predisporsi con ampio anticipo lungo la prima corsia, evitando di impegnare quella di sorpasso al fine di favorire il deflusso dei veicoli leggeri diretti più a Nord.

ASPI, A14: ESTESO ANCHE ALLE GIORNATE DEL 20-23 DICEMBRE 2019 IL RIMBORSO DEL PEDAGGIO PER I DISAGI REGISTRATI NEI TRATTI ABRUZZESI E MARCHIGIANI IN DIREZIONE SUD.

ASPI, A14: ESTESO ANCHE ALLE GIORNATE DEL 20-23 DICEMBRE 2019 IL RIMBORSO DEL PEDAGGIO PER I DISAGI REGISTRATI NEI TRATTI ABRUZZESI E MARCHIGIANI IN DIREZIONE SUD.

ESTESO ANCHE ALLE GIORNATE DEL 20-23 DICEMBRE 2019 IL RIMBORSO DEL PEDAGGIO PER I DISAGI REGISTRATI NEI TRATTI ABRUZZESI E MARCHIGIANI IN DIREZIONE SUD.

Roma 14 gennaio 2020 – Dalla giornata odierna, gli automobilisti che nelle giornate del 20, 21, 22 e 23 dicembre 2019 sono transitati sull’autostrada A14, subendo significativi ritardi nei tempi di percorrenza, potranno richiedere il rimborso del pedaggio. In particolare, è possibile presentare la richiesta per i transiti avvenuti tra le ore 12.00 di venerdì 20 dicembre e le 24:00 di lunedì 23 dicembre 2019. Si tratta di una estensione della misura già adottata da ASPI per i transiti nei giorni del contro-esodo natalizio.

Il rimborso sarà riferito al pedaggio corrisposto per la porzione di tratta percorsa tra Loreto e Val di Sangro verso Pescara e pari al 100% dell’importo se il transito è avvenuto nelle fasce orarie in cui la velocità media registrata dai sensori presenti su strada è stata inferiore ai 50 km/h o del 50% se inferiore a 60 km/h.
Tali soglie sono state fissate in considerazione delle velocità medie registrate nei giorni omologhi di anni precedenti in assenza di restringimenti per lavori, risultate pari a circa 70 km/h.
La richiesta di rimborso potrà essere inviata alla casella di posta elettronica info@autostrade.it.

Gli utenti che hanno pagato tramite contanti dovranno allegare alla richiesta di rimborso la ricevuta che attesti il pagamento ed indicare il numero di targa del veicolo. Per i pedaggi corrisposti tramite Telepass o carte è sufficiente comunicare il numero del titolo. Il rimborso verrà disposto tramite bonifico bancario.